Storia

L’Istituto è nato da una delle Sezioni dell’Impresa Centro Nazionale sui Virus dei Vegetali, fondata nel 1962.

Da quarantatrè anni svolge ricerca applicata e di base sui fitovirus e sulle malattie che inducono nelle colture agrarie.

Costituiscono oggetto di studio anche i cosiddetti agenti virus-simili, quali fitoplasmi e viroidi.

Campi tradizionali di ricerca sono virosi e malattie similvirali di specie ortive, ornamentali, da fiore, di graminacee, della vite e, più recentemente, di fitoplasmi dei fruttiferi e virus degli agrumi.

E’ però punto fermo dell’Istituto dedicare immediata attenzione ai problemi fitopatologici di pertinenza che si evidenziano ex novo in Italia per il rilevante impatto economico su colture agrarie o per caratteri di novità scientifica, anche al di fuori delle ricerche programmate.

Le linee di attività includono:

  •  caratterizzazione “biologica” di virus, fitoplasmi e viroidi;
  •  purificazione dei patogeni virali e sierodiagnosi, con produzione di antisieri policlonali e anticorpi monoclonali che costituiscono oggetto di scambio con altri Enti di ricerca in tutto il mondo nonchè mezzo di supporto diagnostico alla produzione agraria italiana, ad esempio nei settori della floricoltura e viticoltura;
  •  microscopia elettronica, immuno-microscopia elettronica e citopatologia delle infezioni virali;
  •  epidemiologia e studio delle interazioni dei patogeni con i rispettivi insetti vettori;
  •  caratterizzazione e diagnosi molecolare dei patogeni con particolare riguardo allo studio dell’espressione genomica di virus a RNA e DNA;
  •  ingegneria genetica, rivolta alla trasformazione di piante al fine di indurvi resistenza ai patogeni e di conoscerne i meccanismi.

Le conoscenze acquisite confluiscono, oltre che in pubblicazioni scientifiche, in attività didattica (a livello universitario e divulgativo), in consulenza ad Enti dei settori agrari tecnico e produttivo, in attività di formazione di giovani ricercatori e di specializzazione in particolari settori della virologia vegetale di personale già qualificato.

Molti ricercatori dell’Istituto sono inoltre impegnati in compiti editoriali e di revisione per riviste nazionali ed internazionali, in attività di coordinamento di società scientifiche e gruppi di ricerca italiani e stranieri, nell’assistenza a tesi di laurea e tirocini post-laurea in svolgimento preso l’Istituto.