GENOPOM

Laboratorio pubblico-privato di Genomica per l’innovazione e la valorizzazione della filiera pomodoro
SOTTOPROGETTO  Geni e funzioni geniche per tolleranza a stress biotici ed abiotici:  Genomica delle interazioni pomodoro-virus

Il sistema sperimentale utilizzato è costituito da pomodoro e virus dell’avvizzimento maculato del pomodoro (Tomato spotted wilt virus, TSWV). TSWV è un virus estremamente diffuso, in grado di infettare centinaia di specie vegetali, tra cui il pomodoro. Il pomodoro è specie di interesse economico ed è inoltre specie-modello per le Solanacee, con un progetto di sequenziamento genomico internazionale in corso.  Obiettivo della ricerca è una migliore comprensione delle interazioni tra pomodoro e TSWV, ovvero della risposta della pianta all’infezione da TSWV: per il suo raggiungimento è stato utilizzato un approccio di trascrittomica (microarrays).

Lo studio a livello molecolare delle interazioni pianta-virus, negli stadi più precoci del processo infettivo, costituisce attualmente una delle aree di ricerca più interessanti della virologia e rappresenta un importante supporto alla costituzione di varietà resistenti o tolleranti alle virosi. Nuovi strumenti molecolari, quali le tecnologie del DNA ricombinante e l’isolamento di geni di resistenza nella pianta ottenuti negli ultimi 10 anni, hanno fornito basilari conoscenze in merito al ruolo di specifiche sequenze virali nel processo infettivo e in merito alle risposte della pianta. Strumenti avanzati di analisi dell’espressione genica (ad es. microarrays e mRNA seq) sono attualmente disponibili e vengono applicati all’identificazione di geni coinvolti nei più diversi processi biologici, incluse le interazioni pianta-patogeno.

Tali studi evidenziano l’esistenza di gruppi di trascritti modulati in modo specifico come pure di funzioni comunemente alterate a livello trascrizionale dall’infezione con virus diversi o con altri patogeni delle piante.

Ricercatori

Attività di ricerca

  • Resistenza convenzionale e non convenzionale